Le passeggiate di Costa, edizione 2018

Viaggio emozionale per i luoghi dell’autore: il centro storico di Sassari

Nel cast Daniele Monachella, Laura Calvia e Carlo Valle
Centro storico di Sassari 25 luglio 2018

Il centro storico di Sassari rivive per un giorno le magiche atmosfere dell’Ottocento, tra figuranti in costume, narrazioni pseudo-teatrali e voglia di incontrarsi nei luoghi pubblici per riscoprirne la storia e ammirarne le bellezze architettoniche. “Le Passeggiate di Enrico Costa” non tradiscono le aspettative e, per l’iniziativa del Circolo Culturale Aristeo, organizzata da Simonetta Castia e Stefania Bagella con il patrocinio del Comune di Sassari, è ancora una volta un grande successo.

L’intenso e coinvolgente “viaggio emozionale” nel 19° secolo, la sera del 25 luglio ha fatto registrare una forte presenza di pubblico, piacevolmente incuriosito, formato da tanti sassaresi e anche da un buon numero di turisti. Con stupore e meraviglia, quasi a cavallo di una macchina del tempo, i presenti sono stati catapultati in un itinerario nel passato, in cui i luoghi appaiono come paesaggi della memoria e sono testimoni di una socialità mai perduta.

L’interpretazione di Daniele Monachella nelle vesti di voce narrante, ha saputo guidare i visitatori con estro e ironia, e al contempo, con profondità e ricchezza di aneddoti sulla vita del Costa e sulle vicende del periodo.

Accompagnato da Lucia Calvia come giovane dama e da Carlo Valle nei panni di un simpatico canonico Giovanni Spano, Monachella è stato attorniato dalle impeccabili comparse in abbigliamento d’epoca del gruppo “Vittoriani itineranti”. È stato un tripudio di eleganza, uno sfoggio di abiti da sera maschili e femminili, con sgargianti camice di pizzo e un accessorio irrinunciabile per la moda di allora, il cappello a cilindro per uomo e il cappellino per signora nelle sue varie declinazioni. Costumi originali nella maggior parte dei casi.

Dall’ex Palazzo Quesada a Piazza Tola passando per Palazzo di Città, il vivace corteo ha proseguito per le piazze Tola, Castello e Italia, per concludersi in Piazza Fiume, luogo dove si erge ancora l’edificio in cui dimorò il Costa nell’ultimo periodo della sua vita.

Il prossimo appuntamento con le “Passeggiate” si svolgerà proprio in Piazza Fiume in autunno, in occasione del posizionamento della statua dedicata al grande cantore di Sassari. Un evento richiamato per ora dalla bella silhouette progettata da Stefano Serio.

La prospettiva è quella di attivare una rete stabile di percorsi di tipo “emozionale” per le strade e nei luoghi del centro storico, per poi riuscire ad esportarla in altre località. Ma all’orizzonte c’è anche un vecchio sogno nel cassetto di Aristeo: la nascita del “Festival dei viaggi emozionali Genius Loci”, col cui nome, l’associazione ha già tenuto a battesimo interessanti iniziative.